L’antologia “In giro per l’Italia in Vespa”

libro cop

Giovedì 17 ottobre 2013 è partita la prima tappa della presentazione della nuova brillante antologia edita da Giulio Perrone intitolata “In giro per l’Italia in Vespa”.

 

L’interessante iniziativa letteraria ha riunito 34 autori provenienti da Nord a Sud del nostro Paese, che in 33 racconti hanno dato vita alla storia di Alex, giovane inglese innamorato della penisola italica, che in un giorno plumbeo come tanti a Londra, decide di tirare fuori dal garage e rimettere a nuovo la sua due ruote rosso fiammante, simbolo italiano per eccellenza… stiamo parlando di lei ovviamente, l’intramontabile Vespa! Quale modo migliore per inaugurare questo nuovo sodalizio se non un viaggio lungo la terra che ha visto nascere il leggendario scooter?

 

Un modo diverso quindi per parlare dell’Italia, distaccandoci dalla cronaca, affrontandola con leggerezza per provare a riosservarla e reinterpretarla, magari con gli occhi di uno straniero, uno straniero come tanti, affezionato ad un’idea un po’ retrò dell’Italia, fatta di cultura e “Dolce Vita”, ma che ha l’apertura mentale giusta per accogliere i nuovi scenari e le nuove generazioni di Italiani.

 

Di cosa parla questa antologia?

 

Questa è la storia di Alex, un ragazzo inglese innamorato dell’Italia e di tutto quello che la rappresenta: da Giuseppe Verdi, Caravaggio, Sophia Loren al suono melodico della lingua. A bordo della sua vespa rosso fuoco Alex decide di attraversare il Bel Paese e viene accolto con un sole sempre pronto a illuminare i suoi passaggi e paesaggi, con la brezza leggera di una stagione color miele che sembra essere così dolce solo nella penisola mediterranea. Da Torino a Catania attraverso Milano, Verona, Firenze, Roma… Napoli e tante altre mete, anche improvvisate. Un’avventura all’italiana accompagnata dal suo accento alla Stanlio e Ollio che rende Alex irresistibile. Jeans da battaglia e uno zaino stracolmo sempre in spalla, così Alex ci porta tra i Castelli Romani, nella storia imperiale di una Milano “concentrica”, a Verona dove un panino gli va di traverso, e poi Modena che diventa cornice di una nuova dolce vita, a Firenze che sgombra la mente da qualsiasi pensiero, e poi Pescara che pare abbracciarlo, Andria con le sue dolci e succose burrate e Napoli, lontana da qualsiasi immagine stereotipata. Noi siamo in grado di seguirlo, tra le tortuose strade solcate dalla sua due ruote da film, grazie a un diario di bordo, un resoconto di questa immersione nelle bellezze italiane e di tutti gli ritrovi fatti, spesso per caso, come nella sua tappa a Rimini che si trasforma in una visita diversa, fatta di incontri inaspettati nel capoluogo Felliniano, dove la fantasia si intreccia con la realtà, conducendolo in “Un’altra Rimini”, capitolo scritto da Maggie Van der Toorn.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...