Donna in Fiore

donna 2

L’evento di “Donna in fiore” si è svolto il 30 aprile 2013 nel splendido teatro del paese di Montefiore Conca, uno dei cento borghi più belli d’Italia. Sito tra le colline di Rimini, il borgo offre un panorama che insieme al tramonto hanno fatto da cornice all’esplorazione di questo caleidoscopio artistico coniugato al femminile.
“Donna in fiore” è un evento per diffondere l’arte declinata da donne, per comprenderne le differenze, attraverso letture di testi editi e inediti, canto, musica, pittura e danza. Un mondo magico, concreto, affascinante, rotondo, avvolgente, così peculiare ma altrettante felicemente naturale, sempre così diverso ed eclettico.

Hanno partecipato: Giovanni Cioria (giornalista), Annalisa Teodorani (poetessa), Antonietta Righetti (pittrice), Elisa Tamagnini (ballerina), Diego Gasperi (pianista), Cetta de Luca (scrittrice), Maggie van der Toorn (scrittrice) – Organizzazione: Maggieplanning Associazione culturale

VIDEOSLIDE:

Il seguente articolo è tratto dal blog di Cetta De Luca:

Quando le donne si incontrano è sempre una festa speciale. Come è accaduto il 28 aprile a Montefiore Conca, un borgo stupendo sulle colline romagnole, da cui ti affacci su valli dove la terra è generosa, e se spingi lo sguardo un po’ più in là, verso l’orizzonte, incontri il mare Adriatico. Al Teatro Malatesta, proprio dentro la Rocca, si è svolto l’evento Donna in fiore, organizzato da Maggie van der Toorn, un’olandese adottata da questa splendida terra che qui in questi luoghi esprime il suo cuore e la sua professionalità. Ne è venuta tanta di gente, e trattandosi di un evento culturale, di domenica, con un ponte di mezzo, devo dire che è stato ancora più bello. Grazie a tutti.

Maggie ci ha raccontato la sua visione della vita, il suo rapporto con essa, che si percepisce tutto nei delicati racconti della sua raccolta, di prossima pubblicazione, dal titolo Scintille. Guidate da un gentilissimo e affabile Giovanni Cioria, conduttore e giornalista, che ben si è integrato in quel piccolo universo femminile che stavamo rappresentando, una ad una abbiamo presentato al pubblico quel profumo particolare che una donna esprime quando incontra l’Arte. Io ho letto tre brani da Nata in una casa di donne. Li ho letti io, contravvenendo alla mia regola che “mai uno scrittore deve leggere in pubblico i suoi scritti”. L’ho fatto per sentire io per prima l’emozione e trasmetterla, intatta e potente, al pubblico che ascoltava.

Con curiosità e ammirazione ho ascoltato le poesie in dialetto di Annalisa Teodorani. Essere in Romagna e gustarne attraverso la lingua il sapore ricco, pepato, condito con la saggezza antica di una terra che è madre e figlia, femmina ricca e piena, è stato un piacere autentico.

Il talento giovane si è espresso con la voce di una quindicenne, Samantha Faina, promessa della lirica, che ci ha deliziati con il canto di alcune arie, e con le improvvisazioni di danza di Elisa Tamagnini, un’autentica forza della natura, artista in ogni singola fibra del suo corpo, padrona del palco.

E poi Antonietta Righetti, una pittrice sensibile e intuitiva, che dipinge con le mani, con le dita, coi pennelli e che ci ha regalato uno splendido Mandala, creato in diretta per noi.

Diego Gasperi ci ha accompagnate in questo viaggio al femminile con le note del suo pianoforte, note delicate, note prorompenti, la giusta punteggiatura ai nostri discorsi.

Fin qui la cronaca e il giusto omaggio. Ma quanto è bello ritrovarsi tutti, protagonisti e pubblico, su una piazzetta che guarda il mare lontano, al tramonto, a gustare l’arte sapiente delle donne del Buonpastore! Si chiacchiera, ci si conosce, si stringono legacci di umana condivisione, consistenti, densi, perché l’Arte è svelamento di sé, e quando ci si mette così a nudo si è sempre premiati.

Se l’Arte è donna, la Romagna è il suo ombelico e domenica, a Montefiore Conca, questa espressione di  femminilità si è manifestata nella sua veste migliore. Resta per me un ricordo straordinario, il sapore unico di incontri che mi rendono sicuramente più ricca, il piacere di aver trovato un luogo in cui la gente, tutta, ti stringe ad ogni passo in un caloroso abbraccio.

Cetta De Luca

https://cettadeluca.wordpress.com/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...