Raccontami – Testi – Autori – Vincitori 2015

who

 

Questo spazio verrà usato per pubblicare i testi in 25 parole che avete inviato via e-mail. Verrà pubblicata la vostra frase con il nome e cognome dell’autore/autrice e città ma si può rimanere anche anonimi se si preferisce, è sufficiente specificarlo nella mail.

Mi avete sorpresa con i vostri testi, mi avete commossa e divertita. Potrei aggiungere altre parole, magari 25 e giocare con voi… e siamo solo all’inizio.

Per partecipare inviate una mail con il testo, nome, cognome, città (oppure anonimo) a scintilledimaggie@gmail.com

Le vostre vite in 25 parole, in ordine d’arrivo:

Giuditta di Cristinzi, Venafro (IS):  “Sono solo una donna che scrive prosa e poesia. Una laurea nel cassetto. Un lavoro per diletto. Un marito e tre figli nel letto.”

Paolo Bastianelli, Ancona: “Per imparare bene a gestire la propria vita è necessario saper controllare il proprio portafoglio.”

Nerina Marchione, Roma: “Divenni mamma quando ero bambina, divenni nonna quando si diventa mamma, ma cosa sono diventata ora da quando tu figlio mio sei morto? VITA MIA!!!”

Mario Pizzoli, Roma: “Come un bimbo tendo la mano al sole, che scalda il mio cuore di adulto, e colora le mie rughe di vecchio. La mia vita”. 

Mavie Parisi, Catania: ” Vita: stato mentale atavico, enigmatico e complicato. Raramente ovattato, più di frequente logorato se non stremato, o perfino affamato.  E, purtroppo, per i più esaurito.

Silvia Seracini, Ancona: “All’asilo. Sospettosa, chiedo a Dimitri – che amo perché sa già scrivere – se sposerà Barbara o me. Lui risponde “tutte e due” e lo lascio”.

Giovanni Mistrulli, Modena: “Vita mia sei donna. Sfuggi ed illudi, tradisci e consoli, abbandoni e ritorni. Gridi amore e sussurri dolore. Racconti seducenti bugie. Eppure ti fai amare”.

Manlio Scarpellini, Rimini : “Trovare la stabilità emotiva nella vita è come trovare il punto di equilibrio sopra un piano inclinato. Se tutto fosse immobile sarebbe vita?”

Simona Cazzaniga, Pesaro: “Portare uno zaino troppo pesante per molto tempo, cambiarlo con uno più piccolo e scoprire che c’è anche un paesaggio oltre alla strada.”

Annamaria Marcantoni, Rimini:  “Nel profondo del mio “Io” c’è tanto coraggio, spinge allo scoperto senza difficoltà, la parte migliore di noi stessi, questa mia individualità è unica irripetibile.”

Renée Olsthoorn, Den Haag (Olanda): “Odori, colori, vento tra i capelli, pelle contro pelle, grande amore, amore materno, vicini quando fa freddo oppure per il piacere di condividere”. (“Geuren, kleuren, wind in de haren, warmte, het gevoel van huid tegen huid, grote liefde, moederliefde, dicht bij elkaar als het koud is of zomaar.”)

Emma Saponaro, Roma: “Sono figlia del vento del Sud: potente, caldo, mi accompagna nella vita; leggero, mi solleverà nel volo di un fringuello tradito, e tornerò nel vento.”

Diana Sganappa, Viterbo: “Parole di ieri e di oggi sono le mie creature, che danzano su tele dipinte, mentre il tempo scorre e rende più brevi le speranze”.

Samantha Terrasi, Roma: “La mia casa è quattro mura d’emozioni, una finestra sempre aperto sul sorriso dei miei figli”. 

Roberta Teano, Scafati (SA): “Dietro la tempesta che mi porto dentro c’è un instancabile veliero pronto a salpare a vele spiegate negli attimi di tregua della mia vita.”

Marco Valenti, Roma: “Ricordarmi di ricordare sempre ma perdonare tutto, tutti e me stesso, per pensieri, parole, opere e omissioni compiuti e incompiuti.”

Paolo Dankan, Cesena: “Non sono un uomo giusto ma giusto un uomo, cerchiamo di essere quello che vorremmo essere e lasciamo agli altri quello che vogliono vedere”.

Antonella Antinucci, Pescara: “Sono uno scarafaggio lunare. Sopravvivo, senza testa e senz’aria, nove giorni per sempre.”

Elvira Muscarella, Cerda (PA): “L’amore è una goccia celeste, caduta nel calice della vita; per mitigare l’amaro dell’animo umano , donar splendore alla gioia del cuore, risvegliar i sentimenti all’umanità.”

Antonietta Terranera, Rimini: “Viaggio nel tempo, da sola, nello spazio che io stessa ho creato, per poi ritrovarmi abbracciata da altri. La mia vita è fatta di contrasti.”

Luisa Sorrentino, Giarre (CT): “Dopo la tempesta in cui ho perso la parte più importante di me, sono ancora in piedi. Portando il carico di dolore per averti perso.”

Leonardo Polverelli, Rimini: “Ispirazioni, talenti… Tutto cambia. Continuerò a domandarmi: mi sto divertendo? Faccio quel che sono? Amo ciò che faccio? Perché l’Amore alla fine vince su tutto.”

Maria Rizzi, Roma: “Pensavo che da sposata sarei stata custodita come gemma nel calice di un fiore. Siamo stati, invece, un’unica lunga radice nel cuore della terra.”

Alessandro Piragino, Roma: “Sono nato danzando su nuvole infuocate di ritmi rumorosi e morirò ridendo nel vento come un canto inascoltato, senza che nessuno si preoccupi di me.”

Evelyn Storm, Varese: “Sono una scrittrice emergente e un’artista poliedrica. Aspiro a migliorarmi e a scalare una mia personale vetta del successo. Amo molto i miei sogni.”

Marzia Munaro, Venezia: “La donna che ero inseguiva le vette più alte dell’amore e urlava alle stelle. La donna che sono raccoglie le erbe e crea incantesimi.”

Elio Freda, Alessandria: “Una luce squarcia l’oscurità o una linea sottile che spezza l’equilibrio. Un istante segna una giornata o forse una vita intera. Il tuo sorriso.”

Roberta Sani, Montefiore Conca (RN): “Vivere per te, non posso fare altro! Morire con te sarebbe stato così facile ma lasciarsi andare è impossibile grazie ai nostri tre meravigliosi gioielli !”

Carolina Germini, Roma: “Mi piacerebbe arrivare ai miei ottant’anni direttamente, senza passare per i figli, le fatiche, gli errori, subito ottantenne. Così da poter dire: – E’ stato bello essere giovani -. ” 

Concetta Colucci, Roma: “Sono quella che piange davanti agli anziani che attraversano la strada insicuri e non rinuncia al gelato al basilico. Sono così, non so essere altro!”

Giovanni Garufi Bozza, Roma: La mia esistenza è stare nel presente, figlio delle orme calpestate e padre di quelle ancora da imprimere, consapevole che più erro, più sto vivendo.”

Loretta Braschi, Repubblica di San Marino: “Gli ostacoli creano sofferenza…l’artista ne esce con l’invenzione che migliora la vita…come il granello di sabbia che diventa perla incontrando l’ostrica.”

Marco Gaetani, Roma: “Vuoto. Intorno attimi di soffocata attesa guidano una direzione plumbea. Ho cercato con occhi fanciulli il ritorno d’amore materno. Sogno il tuo abbraccio imminente.”

Daniela Alibrandi, Cerveteri (RM): “Uno specchio venato di antico riflette il mio volto esposto alla luminosità e alle intemperie della vita. Dolcezza, passione, disperazione e amore. Infine io scrivo.”

Giorgia Sbuelz, Roma: “Nel ventre metallico di un aereo ebbe luogo la mia gestazione, consumai le suole per percorrerti, dipinsi le parole da restituirti… sono figlia tua, mondo.”

Roberto Tartaglia, Roma: “Una brughiera. Buia. Che nasconde mostri, o fate. Questa è la mia vita. Non osi, il Cielo, uccidere il mistero con la luce del giorno!”

Anonimo: “Nasco esile filo d’erba, cresco formica che morde la vita, discendo il fondo buio del pozzo, rivedo l’alba con un sospirato, semplice, tocco.”

Antonio Mastrogiacomo, Bari: “Sono niente e ho paura del mio nome, una eco persa nel labirinto. chi mi cerca mi stana. chi mi vede mi scopre. sono eitù.”

Marzia Boschetti, Riccione: “La vita arriva quando meno te l’aspetti. Voglio viverla fino in fondo la mia. Senza lasciarmi dietro troppi avrei potuto. Fosse solo per un minuto.”

Rosalba Corti, Rimini: “Poteva andare peggio ad un capriccio atmosferico che sfila su tacchi traballanti. Ma i sogni hanno possibilità decorative di sopravvivenza sgominanti, mettono sostegno al senso.”

Nuccia Martire, Roma: “In una stanza di scrittura sono geometria scomposta, retta che prima o poi s’incurva, l’altra metà di ogni anima che risuona di follia.”

Dodi Ligno, Rimini: “Vita che mi alletti con le tue dolci moine, vita che spesso mi deludi: pur sempre mi appartieni e sempre ti vivrei con immutato stupore.”

Vilma Fantini, Riccione: “Vita vita! Cangiante come il mare: quieta, increspata, furibonda. Supportati dalle persone care, remiamo faticosamente, senza timore, per approdare all’eternità di un porto sicuro!”

Marianna Sorrentino, Roma: “Se smetto di contare, cancellare e ricominciare potrei trovare il modo giusto per dire ciò che vorrei. Forse ne basta semplicemente una, ma infinita: libertà.”

Matteo Ricci, Pesaro: “La felicità nella politica? E’ nell’insegnamento dei miei nonni: noi siamo quelli che stiamo bene quando anche gli altri stanno un po’ meglio.”

Eleonora Panzeri, Milano: “Una giovane mamma che vive tra fantasia e realtà in un magico turbinio di emozioni presenti e passate, sognando un futuro avvincente e sempre diverso.”

Marcello Muccelli, Ostia Lido (RM): “Sono stato polvere  posata sui calzari del Buddha. Costituita da elementi eterni dell’universo, ritorno nel ciclo dell’esistenza, vivendo un’intenso presente d’amore.” 

Antonietta Sajeva, Monte Colombo (RN): “Fotogrammi ultrasonici scorrono… Attimi sospesi tra passato, futuro. Microgranuli di memorie incapsulate in cellule d’amore. Un’essenza che trasfigura tra l’io e noi. Vita, grazie!”

Romina Floridi, Pesaro: “La vita ci sfugge come sabbia fra le dita…ti distrai un attimo e ti ritrovi già con poco tempo a disposizione per viverla davvero.”

Marisa Iacopino, Roma: “Da bambina, il pensiero del buio mi terrorizzava. Da adulta, mi terrorizza il buio del pensiero. Nel crescere si dà un nuovo ordine alle parole.”

Daniela Sapone, Riccione: “Affido le mie malinconie al mare; la risacca le porta via con sé e ritorna con pensieri rigenerati, carichi di speranza e gioia di vivere.”

  
Un ringraziamento a tutti i partecipanti e complimenti ai vincitori:

vincitore unico

speciale carla

speciale marco

speciale ciro

1 risposta a “Raccontami – Testi – Autori – Vincitori 2015”

  1. anna maria marcantoni ha detto:

    ogni tassello di vita ci rimanda ad un’ immagine di noi stessi s’eppur riflessa dentro ad un piccolo residuo di specchio ridotto in mille frammenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...